Il murice è uno dei molluschi marini più conosciuti fin dall’antichità. La famosa porpora, utilizzata per la tintura di tessuti, si estrae da due molluschi originari del Mediterraneo, uno dei quali è proprio il murice. Una leggenda greca narra che Ercole, passeggiando lungo la spiaggia con il suo cane, ebbe l’impressione che l’animale si fosse ferito con una conchiglia, ma si accorse che il liquido di cui sembrava macchiato il muso non era sangue, ma un pigmento prodotto dal mollusco appena mangiato. 
 

CONSIGLIO: coccolatevi con un aperitivo diverso dal solito: bollite i murici, una volta raffreddati levate i molluschi dal guscio, e conditeli con olio extra vergine d’oliva, pepe nero e una spruzzata di limone. Qualche foglia di prezzemolo e il gusto è servito.

 

I nostri prodotti